Se come Cgil ci facciamo carico per la prima volta di una stagione referendaria è perché l’attuale campo è impraticabile, se non si cancellano certe norme, difficilmente potremmo ridare dignità al lavoro

 

Leggi l'intervista