Morte sul lavoro a Tito Scalo

Summa: “Servono maggiori controlli e prevenzione"

 

 

“La Basilicata piange oggi l’ennesima vittima sul lavoro. Nell’esprimere vicinanza alla famiglia dell’operaio di Ferrandina che ha perso la vita mentre svolgeva le proprie attività nella zona industriale di Tito Scalo, diciamo basta alle morti sul lavoro”. È quanto afferma il segretario generale della Cgil Basilicata angelo Summa.

“In attesa che vengano fatti gli accertamenti del caso, chiediamo a chi di competenza di esercitare maggiori azioni di controllo e prevenzione. Siamo di fronte a una vera e propria emergenza in Basilicata, cui si può mettere fine solo unendo le forze e mettendo in campo azioni concrete.

È il momento che la politica e le istituzioni facciano la loro parte e che il mondo datoriale garantisca il rispetto delle norme e restituisca il giusto valore alla sicurezza nei luoghi di lavoro – conclude Summa - mettendo questo aspetto al primo posto rispetto al profitto, che sembra essere l’unico obiettivo perseguibile da parte delle imprese".

Potenza, 15/10/2020